I Tecnopoli dell'Emilia Romagna

17
Gen
I Tecnopoli dell’Emilia Romagna
  • Michela Audone
  • 2139 Views
  • Niente tag
Sapere e fare in Emilia-Romagna

Luoghi che aggregano risorse umane e tecnologie, spazi in cui il mondo accademico dialoga con le imprese: i 10 Tecnopoli rappresentano una tappa fondamentale nel processo di posizionamento dell’Emilia-Romagna tra le regioni più evolute del contesto europeo.

Nei Tecnopoli trovano collocazione i laboratori e i centri della Rete Alta Tecnologia, le competenze scientifiche e le risorse umane che ne fanno parte ma anche incubatori e imprese che costituiscono il sistema produttivo regionale.

Luoghi in cui il sapere viene trasferito al sistema produttivo e in cui l’accesso all’innovazione e alle nuove tecnologie da parte delle imprese viene sostenuto e sviluppato da tutto il sistema della ricerca pubblica in Emilia-Romagna.

Istituzioni scientifiche coinvolte: l’Università di Bologna, di Modena e Reggio Emilia, di Ferrara, di Parma, il Politecnico e la Cattolica di Milano con la sede di Piacenza, il CNR, l’ENEA, l’Istituto Ortopedico Rizzoli e altri organismi di ricerca, La Regione e gli Enti locali coinvolti: Province, i Comuni capoluogo e i Comuni che ospiteranno laboratori e infrastrutture della rete.