Home / Trasferimento tecnologico / Credito di imposta per ricerca e sviluppo: firmato il decreto attuativo

Lo scorso 28 Maggio il Ministro dello Sviluppo Economico, Federica Guidi, intervenendo all’Assemblea generale di Confindustria, ha dichiarato di aver firmato in data 27 maggio il decreto attuativo per il credito di imposta per ricerca e sviluppo, che diventa così pienamente operativo.

Il credito di imposta – senza limite di fatturato per le imprese beneficiarie – riguarda gli investimenti in attività di ricerca e sviluppo effettuati a decorrere dal periodo di imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2014 e fino a quello in corso al 31 dicembre 2019.  La caratteristica di questo “bonus” è il meccanismo incrementale di calcolo. Non sono agevolabili tutte le spese per R&S ma solo quelle sostenute in eccedenza rispetto alla media degli investimenti realizzati nei tre periodi di imposta precedenti a quello in corso al 31 dicembre 2015. Il credito di imposta spetta nella misura del 25% fatte salve alcune tipologie di spesa per le quali si arriva al 50%: costi per il personale altamente qualificato e per contratti di ricerca stipulati con università, enti di ricerca  o altre imprese comprese le startups innovative. Il credito di imposta è riconosciuto, fino ad un importo massimo annuale di 5 milioni per ciascun beneficiario, a condizione che siano sostenute spese incrementali per attività di R&S per almeno 30 mila euro.

Per approfondimenti, al seguente link il testo della legge n. 190 del 23/12/2014 (legge di stabilità 2015).

 

In questo contesto REI, oltre a far parte degli enti di ricerca con cui i contratti  rientrano nei costi con un credito d’imposta  al 50%, con il supporto delle proprie competenze e della Rete di relazioni che la caratterizza, è in grado di offrire tutto il supporto necessario che comprende:
– l’analisi del progetto
– la valutazione dell’ammissibilità ed Esatto Conteggio dell’agevolazione spettante
– l’individuazione delle competenze tecniche
– l’impostazione della documentazione tecnica, della reportistica
– dell’elaborazione della documentazione e della modulistica necessaria ai fini dell’ottenimento delle agevolazioni
– la rendicontazione dei costi e monitoraggio ai fini della fruizione dei benefici concessi
– eventuali altre attività necessarie

 

Per informazioni scrivere al seguente indirizzo email:audone@reinnova.it