La storia di REI

  • 1983

    Nasce CESMA – Centro Servizi Macchine Agricole quale Centro ERVET creato dalla Regione Emilia Romagna a supporto del settore agricolo. La sua attività si basa inizialmente sulla fornitura di  servizi alle imprese manifatturiere ed alle aziende legate al settore della produzione di macchine, impianti e componenti. 

  • 1993

    Nasce Reggio Città degli Studi Spa per promuovere e sostenere l’insediamento universitario nell’area reggiana. È una struttura che vive esclusivamente dei contributi delle Istituzioni, delle Aziende, delle Associazioni e dei Privati Cittadini. I soci fondatori sono il Comune, la Provincia, la Fondazione della Cassa di Risparmio, la Camera di Commercio Industria Agricoltura Artigianato, l’Associazione Industriali e l’Associazione Pro Università di Reggio Emilia. 

  •  1994

    Viene inaugurato il Laboratorio CELAB del CESMA con l’obiettivo di offrire servizi alle aziende per la certificazione, lo sviluppo e la verifica di conformità dei prodotti soprattutto in ottica meccanica.

  •  1995

    Il Laboratorio CELAB ottiene l’accreditamento SINAL n° 107 per le prove di potenza acustica all’aperto.

  •  1996

    Nel 1996 Reggio Città degli Studi realizza il Laboratorio di Compatibilità Elettromagnetica “Leopoldo Nobili” con finalità didattiche e di ricerca e soprattutto di assistenza ai costruttori per prove, controlli, certificazione e supporto per i problemi di marcatura CE dei loro prodotti per gli aspetti elettrici/elettronici.

  •  1998

    Al fine di offrire maggiori servizi alle Aziende viene inaugurata al Laboratorio NOBILI la divisione “Sicurezza Elettrica e test climatici” e nello stesso anno il CELAB ottiene la notifica per le direttive rumore sui tosaerba.

    Nel triennio 1998-2000, CESMA si vede come promotore e partecipante di due progetti Europei (Obiettivo 2 misura 3.1 nel biennio 1998/1999 e Progetto RECOM nell’anno 2000) nell’ambito di riduzione del rumore delle macchine da giardinaggio e di  sicurezza ambientale e comfort di motori per applicazioni agricole e da giardinaggio.

  •  2000

    Il Laboratorio NOBILI di Reggio Città degli Studi viene designato quale Competent Body per la direttiva 89/336/CEE Compatibilità Elettromagnetica dal Ministero delle Comunicazioni con  Decreto 25 luglio 2000 (G.U. n. 218 del 18-09-2000.)
    Il Laboratorio NOBILI di Reggio Città degli Studi viene accreditato dal Ministero delle Comunicazioni  secondo la UNI CEI EN 45001 con certificato di accreditamento n° 68 per l’esecuzione di prove su apparecchi radio e terminali di telecomunicazione in conformità alle Norme: EN 300 220-1, I-ETS 300 220, ETS 300 683 del 20 luglio 2000. 

  • 2003

    Nasce Reggio Emilia Innovazione S.c.ar.l. (REI) su iniziativa dell’Università di Modena e Reggio Emilia, della Provincia, del Comune e della Camera di Commercio di Reggio Emilia, di Capitalia e del sistema imprenditoriale Reggiano per proseguire e potenziare, coordinandole in un quadro organico, le attività sviluppate nel corso degli anni da Reggio Città degli Studi e da CESMA attraverso i loro laboratori “NOBILI” e “CELAB”.
    L’obiettivo che la società persegue è la realizzazione di attività di ricerca applicata, trasferimento tecnologico e servizi. I servizi che REI è in grado di fornire comprendono prove di laboratorio, formazione mirata, consulenza e ricerca, dimostrazione di nuove tecnologie riguardanti gli ambiti di specializzazione e utili per sviluppare l’innovazione, assistenza tecnica per la progettazione e realizzazione di progetti di ricerca o trasferimento tecnologico con relativo reperimento di finanziamenti.

  • 2005

    REI partecipa al “Progetto di diffusione dell’innovazione sul territorio reggiano, area ob. 2 (REIUP)” ed entra a far parte dei Centri per l’Innovazione della Rete Alta Tecnologia della Regione Emilia Romagna.

    Reggio Emilia Innovazione partecipa come ente proponente al Laboratorio MECTRON (PRRIITT – Sezione A) , Laboratorio di Ricerca della Rete Alta Tecnologia della Regione Emilia Romagna, in collaborazione con Università di Modena e Reggio Emilia, Università di Parma ed Imamoter – CNR di Ferrara, ospitandolo nella propria sede e supportandone finanziariamente gli investimenti e lo start-up.

    REI inizia l’attività di incubatore di SPIN-OFF ospitando lo spin-off accademico XBW Srl.

  • 2006

    Il Laboratorio NOBILI viene accreditato con n° 84 del Ministero delle Comunicazioni secondo la Norma UNI EN ISO IEC 17025 per l’esecuzione di prove su apparecchi radio e terminali di telecomunicazione in conformità alle Norme: EN 300 330-1, EN 300 330-2, EN 300 422, EN 301 357, EN 301 489-01, EN 301 489-07 del 24 Gennaio

    2006 REI supporta le aziende partecipanti ai bandi per i Progetti Hi-Mec, legge 7, Misura 3.1.A attraverso il Laboratorio Mectron

  • 2007

    Reggio Emilia Innovazione viene inserita nell’Albo dei Laboratori di Ricerca Altamente Qualificati mantenuto del Ministero dell’Università e della Ricerca (MIUR). (GURI 14.04.07)

    REI viene designata Organismo Notificato ai sensi della Direttiva 2004/108/CE (compatibilità elettromagnetica) con numero 1232.

    REI ospita lo spin-off accademico RAW POWER Srl

  • 2008

    REI viene designata Organismo Notificato ai sensi della Direttiva 99/5/CE (apparati radio e terminali di telecomunicazione) con numero 1232 (Decreto 30 Luglio 2008)

    Reggio Emilia Innovazione si trasferisce nella Nuova Sede di Via Sicilia, 31 a Reggio Emilia dove viene attivato il nuovo Laboratorio di Endurance per prove di durata e di affidabilità su componenti e sistemi.

    REI entra a far parte del  Laboratorio InterMech (Inter-laboratorio per la Meccanica avanzata)  della Rete Alta Tecnologia, nell’ambito del Programma della Regione Emilia Romagna per la Ricerca Industriale, l’Innovazione e il Trasferimento Tecnologico (PRRIITT): Sezione A: Laboratori di Ricerca e Trasferimento Tecnologico.

  • 2009

    REI avvia ufficialmente il settore “ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico”

  • 2010

    REI avvia le partecipazioni alle maggiori iniziative continentali sul trasferimento tecnologico (ASTP, ATTP, EAI, ecc) allacciando contatti con numerose Università e Centri di Ricerca esteri.

  • 2011

    REI è accreditato come Centro per l’Innovazione (DGR 1243/2007) della rete regionale ad Alta Tecnologia dell’Emilia Romagna con delibera DGR 930-2011 del 27 giugno 2011;

    REI è accreditata come laboratorio di ricerca industriale e trasferimento tecnologico (DGR 1243/2007) della rete regionale ad Alta Tecnologia dell’Emilia Romagna con delibera DGR 930-2011 del 27 giugno 2011 per i settori meccanica-materiali ed energia-ambiente

  • 2012

    REI è validata come organismo di ricerca dalla Commissione Europea con comunicazione del 20 marzo 2012;

    REI partecipa al Bando “Dai distretti produttivi ai Distretti Tecnologici – 2” della Regione Emilia Romagna in qualità di soggetto attuatore del Distretto 8: “Meccanica Agricola”

    REI finanzia la realizzazione dl FABLab di Reggio Emilia

  • 2013

    REI ospita lo spin-off accademico LAC Srl

    REI firma l’accordo con ASTER per la gestione del Portale della Rete ad Alta Tecnologia presso il nascituro Tecnopolo di Reggio Emilia

    REI partecipa in qualità di partner al Progetto di Ricerca Europeo 7° PQ “Transport – Aeronutics” ACHEON sulla propulsione senza organi in movimento

    REI crea Fondazione REI – Ricerca e Innovazione

    Reggio Emilia Innovazione viene indicato come soggetto gestore del Tecnopolo di Reggio Emilia